Come raggiungere la felicità

Premettendo che non è una poesia,

 

diverso tempo fa scrissi alcune righe su un pensiero che mi era venuto in mente:

 

Quante sono le cose che ho desiderato e non ho avuto?

A questa domanda ognuno risponde diversamente

e non in ragione delle cose che ha avuto

ma a seconda di quante ne ha desiderate.

 

Il pensiero forse non era espresso chiaramente né in bella forma ma mi sembrava valido. Mesi dopo (forse un anno dopo) ci sono tornato a ripensare. Non trovavo l’appunto originale e il 25/1/2001 ho scritto nuovamente il pensiero, nella forma che segue:

 

E poi, a un certo punto, arriva il momento del bilancio

e confronti le cose che hai fatto con le cose che hai sognato

e allora, per quanto tu abbia potuto fare

sei felice o meno non in ragione a quanto hai fatto

ma a quanto hai sognato.

 

Riflettevo poi che, in realtà, uno pensa sempre le solite cose.

Di questo tema, in fondo, ho già diffusamente scritto in Madame Bovary e in Fiabamara.

Annunci

Info Sergio Calamandrei
Scrivo: vedi www.calamandrei.it Ho pubblicato due romanzi, un saggio e vari racconti che nel complesso formano il Progetto SESSO MOTORE ( www.calamandrei.it/sessomotore.htm ). Oltre a ciò, vari altri racconti. scrivere@calamandrei.it

6 Responses to Come raggiungere la felicità

  1. akio says:

    la “riscrittura” un’arte che si va perdendo. ciao sergio

    Mi piace

  2. akio says:

    anche il “mio” piero chiara è stato un maestro nell’arte del racconto.

    Mi piace

  3. scriverecala says:

    Sinceramente non conoscevo Chiara. Ho trovato la sua vita su
    http://www.ilcircolino.it/personaggi/chiara/vita.htm
    Mi ha fatto piacere vedere che ha iniziato a pubblicare a 50 anni, dunque io sono in anticipo.

    Anche lui non è un autore contemporaneo, a conferma della mia tesi (gli altri ci scusino, stiamo parlando di un commento che ho fatto sul sito di akio dove notavo che i contemporanei non pubblicano libri di racconti, come faceva, ad esempio, un tempo Buzzati).

    Mi piace

  4. ..”ma io sono fiera del mio sognare di questo eterno mio incespicare e rido in faccia aquello che cerchi e che mai avrai..”F.G
    Ciao sergio,ti mando un saluto e i miei auguri per delle serene giornate in famiglia..
    Cami

    Mi piace

  5. scriverecala says:

    Auguri anche a te, Cami, e a tutti quelli che passeranno su questo blog.

    Mi piace

  6. razza75 says:

    Se ho ben capito quello che intendi, è un po’ come dire che l’importante non è quello che si raggiunge, ma la strada che fai per raggiungerlo… che è un’idea con cui sono d’accordo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: