Se l’indagine uccide il poliziesco/1

Il sempre lucido Giampaolo Simi evidenzia un problema non da poco che affligge gli odierni scrittori di gialli…

il blog di giampaolo simi

UFFICIO – INTERNO GIORNO

Una stanza scarna. Alle pareti lavagne di sughero, scaffalature ingombre di toner e di capsule per la macchinetta del caffè.

Durante un’intera giornata di riunione se ne sono andati un pacchetto di sigarette, due cartocci di imprecisate sostanze fritte e probabilmente anche una confezione di Maalox consumata nel segreto della toilette. La concentrazione di anidride carbonica è ormai incompatibile con la persistenza di forme di vita anche rudimentali.

Però il caso giallo di puntata c’è.

Gli snodi sono emotivamente forti.

La soluzione è dignitosamente originale.

Yay.

Domani tiriamo giù una bella scaletta.

Poi, mentre ognuno riavvolge il cavo del proprio pc, si sente una domanda, piccola e banale come il suono di una monetina caduta da una tasca.

“Ma la polizia non poteva capirlo subito dai tabulati telefonici?”

Quel rumorino è diventato come il rombo di una valanga in lontananza.

“Il colpevole mica è scemo. Ha lasciato…

View original post 615 altre parole

Annunci

Info Sergio Calamandrei
Scrivo: vedi www.calamandrei.it Ho pubblicato due romanzi, un saggio e vari racconti che nel complesso formano il Progetto SESSO MOTORE ( www.calamandrei.it/sessomotore.htm ). Oltre a ciò, vari altri racconti. scrivere@calamandrei.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: