L’accogliente Pistoia in Giallo

sessomotore1 a pistoia

Pistoia mi si dimostra amica e mi accoglierà due volte nell’arco di 15 giorni.

Sabato 24 gennaio 2015 alle 18 saranno presentati alla libreria indipendente LES BOUQUINISTES di Pistoia (via dei Cancellieri 5)  i miei libri che fanno parte del Progetto SESSO MOTORE
Presenteranno Giuseppe Previti e la padrona di casa, Elena Zucconi. Maggiori dettagli in questo post.

Domenica 8 febbraio 2015 alle 15,30, nell’ambito del Festival del Giallo che si terrà presso la Biblioteca San Giorgio, farò parte di una tavola rotonda (“Cuore nero e lato oscuro. La letteratura gialla in Toscana”) condotta da Giuseppe Previti e Graziano Braschi alla quale parteciperanno, oltre al sottoscritto, Marco Vichi, Leonardo Gori, Giampaolo Simi, (Enrico Solito), Riccardo Parigi, Massimo Sozzi e Laura Vignali. Dopo la tavola rotonda ci sarà un incontro con Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli. Maggiori dettagli in questo post.

Grazie a tutti gli amici pistoiesi. Leggi il resto dell’articolo

Sabato 24 il Progetto #sessomotore di Sergio Calamandrei a Les Bouquinistes

ProgettoSESSOMOTOREtuttelecopertine

Sabato 24 gennaio 2015 alle 18 saranno presentati alla libreria indipendente LES BOUQUINISTES di Pistoia (via dei Cancellieri 5)  i miei libri che fanno parte del Progetto SESSO MOTORE; in particolare:

il romanzo giallo SESSO MOTORE 1: INDIETRO NON SI PUO’

e il controverso saggio SESSO MOTORE 2: PERCHE’ SI FA POCO SESSO

Presenteranno Giuseppe Previti e la padrona di casa, Elena Zucconi.

PhotoFunia-10d6ea08_o

 Il romanzo e il saggio fanno parte del Progetto SESSO MOTORE (composto da due romanzi, un saggio, un’antologia di racconti e il blog http://sessomotore.wordpress.com) che cerca di capire se la vera motivazione profonda che guida le nostre vite sia il sesso, l’amore o la ricerca di ricchezza e potere.

SESSO MOTORE 1: Indietro non si può di Sergio Calamandrei

SESSO MOTORE 1: Indietro non si può di Sergio Calamandrei

Indietro non si può è un giallo che indaga sul mondo dei libri antichi e dell’editoria moderna e sul perché si faccia così poco all’amore: 1995, l’investigatore fiorentino Domenico Arturi deve fare i conti con un conte fiorentino ucciso, una vedova consolabile, un prezioso libro scomparso, un editore seducente, l’invasione dei cellulari, ma soprattutto, la lotta tra sesso e amore.

SESSO MOTORE 2: Perchè si fa poco sesso di Sergio Calamandrei

SESSO MOTORE 2: Perchè si fa poco sesso di Sergio Calamandrei

Perché si fa poco sesso è un agile saggio che spiega cosa fa girare il mondo e perché vogliamo essere ricchi e potenti invece che felici.
Perché impieghiamo così tante energie nel cercare di accumulare potere e beni quando l’esperienza dimostra che ciò non basta per essere felici? Perché il sesso è così pubblicizzato in questa nostra società e così osteggiato nella sua messa in pratica? Perché s’incontrano tante difficoltà ad avere piena soddisfazione sessuale?
Partendo dalla psicologia evoluzionistica e dall’analisi transazionale, passando attraverso la Teoria del Primo Sguardo, la Teoria del Giorno Giusto e la Teoria della Povertà Sessuale, l’autore illustra il problema delle complementarietà mancate e del perché la nostra società non possa tollerare il Comunismo Sessuale lasciando abbandonati al loro destino tanti e tante Proletari e Proletarie Sessuali. Alla fine, è il sesso il motore del mondo anche se il meccanismo, in realtà, funziona in maniera più contorta di quel che si potrebbe immaginare e ci sta portando a devastare il nostro pianeta.
La notizia buona è che siamo ancora in tempo per salvarci e che farlo sarebbe anche molto piacevole.

INDIETRO NON SI PUO’ e il Progetto SESSO MOTORE in onda sabato su TVL

giallopistoia  logoTVL

Questo fine settimana la puntata di Giallo Pistoia sarà dedicata alla presentazione del mio romanzo Indietro non si può e del Progetto SESSO MOTORE (quattro opere di Sergio Calamandrei). Oltre a quello si parlerà delle problematiche dell’editoria, delle nuove possibilità offerte dal selfpublishing e di come il selfpublishing si differenzi notevolmente dalla Editoria A Pagamento (detto per inciso, un piccolo editore EAP è uno dei personaggio del mio giallo).

TVL trasmette sul canale 11 del digitale terrestre toscano (e in alta definizione sul 511). La trasmissione andrà in onda:

sabato 15 novembre ore 23.30

domenica 16 novembre ore 16,20

martedì 18 novembre ore 18,00

e per una settimana la puntata sarà visibile in streaming a questo indirizzo.

Giallo Pistoia è una trasmissione di TVL dedicata alla letteratura gialla appunto, curata dagli Amici del Giallo di Pistoia e condotta da Stefano Fiori e Giuseppe Previti. Noir, Thriller, Poliziesco e altre derivazioni del giallo vengono analizzate in studio con gli autori.

La trasmissione che abbiamo registrato è stata condotta da Giuseppe Previti e da Elena Zucconi.

Fanno parte dell’offerta TVL anche:
SPORTVL ( canale 193 )
TVL+1 ( canale 677 )
PTV ( canale 678 )

Quale immagine avresti voluto in copertina (però c’era il diritto d’autore)?

temptress-vettriano 2

Tante volte un autore pensa che una certa immagine sarebbe perfetta per la copertina del suo libro. Purtroppo, però, esiste la fastidiosa e prosaica questione dei diritti d’autore e dunque talvolta occorre scegliere altre immagini più economiche o di pubblico dominio.
Per il mio romanzo Indietro non si può, dove tra i personaggi spicca una giovane e affascinate contessa che col suo fascino mette a dura prova l’equilibrio del protagonista, l’immagine che avrei voluto per la copertina, se avessi potuto liberamente scegliere, è The Temptress di Jack Vettriano.

E tu, se scrivi, quale immagine avresti voluto come copertina per la tua opera?
E, se sei un lettore, che immagine ameresti trovare sulla copertina di un libro?

Jack Vettriano – The Temptress
Oil on canvas – 20 x 16 inches
Exhibited: Love, Devotion and Surrender – 16 April – 17 May 2006 – Catalogue no.8
Il dipinto The Temptress fa adesso parte di una collezione privata in Singapore.

Recensione di SESSO MOTORE 1: INDIETRO NON SI PUO’ (facente parte del Progetto #sessomotore )

Foto di Carlo Menzinger

Recensione del mio romanzo SESSO MOTORE 1: INDIETRO NON SI PUO’ sul sito di Carlo Menzinger.

“Come già “L’unico peccato”, “Indietro non si può” è ambientato a Firenze negli anni ’90 (tra fine 1995 e inizio 1996).

Calamandrei è fiorentino, Firenze la conosce bene e questo certo giova al romanzo, perché ne esce fuori un’ambientazione corretta, precisa ma, state tranquilli, non puntigliosa o invadente.

L’autore sembra ben conoscere la regola aurea degli scrittori: scrivi di ciò che conosci. Si capisce quindi bene che si è accuratamente documentato su ogni aspetto (e un’idea del suo grande lavoro si percepisce leggendo i ringraziamenti finali, rivolti a tanti professionisti che lo hanno consigliato su vari aspetti). Oltre che di Firenze, nel romanzo si parla dell’Italia, della politica nazionale di quei tempi di primo berlusconismo (ma l’autore ci parla soprattutto degli altri personaggi dell’epoca, tralasciando, forse volutamente, il fondatore del partito-azienda), delle grandi novità che cominciavano a cambiarci la vita, come l’avvento dei cellulari, che i protagonisti, con riflessioni che ricordano le stesse che si sentivano allora, non riescono ad accettare, delle infiltrazioni mafiose, delle speculazioni edilizie.

Positiva, dunque, l’ambientazione, ma positivo anche tutto il resto, i personaggi, la trama, i contenuti.

I personaggi non sono pochi, oltre al citato protagonista Domenico Arturi, voce, narrante, ma neanche troppi e questo permette di caratterizzarli piuttosto bene.

La trama verte attorno al classico omicidio di un nobile fiorentino e al furto di un libro antico, avvenuti separatamente. Partendo da questa struttura di base, Calamandrei ci mostra i rapporti tra i vari personaggi, denuncia un mondo di sfruttamento del lavoro, con segretarie non pagate, laureati che fanno gli autisti. Ci parla di abusi edilizi, di corruzione, di mafia, per riflettere così sul nostro tempo e, soprattutto, tema centrale del progetto “Sesso motore”, per interrogarsi – sia tramite i rapporti dei personaggi l’uno con l’altro, sia tramite la loro visione – sulla funzione del sesso nella nostra società e, persino, nell’evoluzione della nostra specie. Rilevante appare la considerazione sull’interessenza tra sesso, potere e ricchezza…”

Leggi la recensione completa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: